Busto reliquiario di San Bruno e varia

san-bruno

Nell'ambiente museale i visitatori possono osservare, oltre al calco del busto argenteo di San Bruno, il tronetto processionale settecentesco (nel dialetto calabrese varia) realizzato nel 1797 dall'artista napoletano Luca Baccaro.

I quattro lati della varia  sono rivestiti di lamine d'argento lavorate a sbalzo con motivi fitomorfi, Al centro di ogni lato vi è un medaglione d'argento incorniciato con rami di palma di bronzo.

Il lato A raffigura una scena con i monaci certosini risparmiati dal terremoto del 1783.

Nel lato B si vedono i monaci che ringraziano Dio per lo scampato pericolo.

Nel lato C è riprodotto lo stemma della famiglia Taccone di Sitizano, donatrice della varia, e nel lato D lo stemma della Certosa.

L'originale del busto reliquiario, risalente al 1516, è conservato nella chiesa conventuale della Certosa.